koinè ONLUS     koinè ONLUS    
Arcore (MB)
Tel. 1: 339.468.92.99
Tel. 2: 389.460.92.52
info@koineonlus.org

Elenco articoli

1 Maledetto virus
2 Emergenza Covid-19 ed animali
3 Le interazioni in I.A.A. con i cavalli
4 Lutto nel mondo della Riabilitazione Equestre
5 Arcore x Te
6 Koinè: dal 2003 al Servizio della Comunità
7 Trasferimento Attività
8 Divertiamoci a sei zampe
9 King - Cavallo speciale
10 Teddy, il cane maestro
11 Zander scappa di casa
12 Ringraziamenti donazione di attrezzatura
13 Cdi L'Arca compie 10 anni
14 Emergenza per "Pulce"
15 Koinè in Festa 2012
16 Ringraziamenti
17 17 Ottobre 2008: Ciao Bardos
18 Grande Successo - Volontariamo 2011
19 Cavalli A Milano 2011
20 Koinè a "Volontariamo 2011"
21 Koinè in Festa!
22 Trasferimento riabilitazione equestre
23 Bambini ed animali domestici
24 P.A.A. - Esperienze Europee
25 Onoterapia a Villa Luisa
26 Si è svolta "Volontariamo 2010"
27 Parlano di noi
28 Koinè in festa!
29 Importanti novità
30 Il punto sulla terapia con il mezzo del cavallo
31 Premiati i volontari Koinè!
32 Protocollo d'intesa ANIRE - ENGEA
33 La storia di Lucy: dal canile alla Pet Therapy
34 Abruzzo: è tragedia anche per loro
35 Consigli a quattro zampe
36 Da gennaio 2009 a Burago Molgora

Koinè-giornale

17 Ottobre 2008: Ciao Bardos
Autore: Diego Meda
Argomento: Amici animali

17 ottobre 2008 mattina, telefona Paola: Bardos č morto, una coltellata. Dopo tre anni mi piace ricordarlo, con poche parole, senza retorica . Per me č stato e sarā sempre “il cavallo”, č stato un ponte con il lato nascosto delle cose. Era nero o gių di li, aveva una stella bianca asimmetrica sulla fronte, due occhi vivi ,da canaglia ,un carattere che a volte si faceva sentire e che poteva diventare poco “confortevole”, bisognava sempre stare un po' in guardia con lui , con tutti i cavalli in genere, ma con lui in particolare. Aveva la mania di infilarsi a fionda nelle porte aperte; i primi tempi quando non lo conoscevo bene una volta mi ha fatto vedere i sorci verdi ma era anche un cavallo molto intelligente e con i ragazzi era affidabile, sembrava avesse consapevolezza del suo ruolo.

Ricordo le musate a spingermi avanti, le frustate che mi tirava con la coda quando gli pulivo i piedi, l' insistenza quasi fastidiosa di sfilarmi col muso gli zuccherini che avevo in tasca e ...basta cosė se no la faccio lunga. Ricordo anche purtroppo quando sono andato a trovarlo gių al lambro che stava male ma si č alzato , lucido di sudore, faticava a reggersi, nel girarsi ha sbattuto il muso contro la parete del box, aveva vertigini penso, non era riuscito a venire da me ma mi piace pensare che lo aveva fatto per salutarmi.

Ciao bestiaccia

Diego


17 Ottobre 2008: Ciao Bardos

www.koineonlus.org - Crediti - Hosting su piattaforma Apache - Scrivi al Webmaster