koinè ONLUS     koinè ONLUS    
Arcore (MB)
Tel. 1: 339.468.92.99
Tel. 2: 389.460.92.52
info@koineonlus.org

Elenco articoli

1 Divertiamoci a sei zampe
2 King - Cavallo speciale
3 Teddy, il cane maestro
4 Zander scappa di casa
5 Ringraziamenti donazione di attrezzatura
6 Cdi L'Arca compie 10 anni
7 Emergenza per "Pulce"
8 Koinè in Festa 2012
9 Ringraziamenti
10 17 Ottobre 2008: Ciao Bardos
11 Grande Successo - Volontariamo 2011
12 Cavalli A Milano 2011
13 Koinè a "Volontariamo 2011"
14 Koinè in Festa!
15 Trasferimento riabilitazione equestre
16 Bambini ed animali domestici
17 P.A.A. - Esperienze Europee
18 Onoterapia a Villa Luisa
19 Si è svolta "Volontariamo 2010"
20 Parlano di noi
21 Koinè in festa!
22 Importanti novità
23 Il punto sulla terapia con il mezzo del cavallo
24 Premiati i volontari Koinè!
25 Protocollo d'intesa ANIRE - ENGEA
26 La storia di Lucy: dal canile alla Pet Therapy
27 Abruzzo: è tragedia anche per loro
28 Consigli a quattro zampe
29 Da gennaio 2009 a Burago Molgora

Koinè-giornale

King - Cavallo speciale
Autore: Paola Riboldi
Argomento: Amici animali

Riprendiamo dal sito "La coscienza degli Animali" la storia di un cavallo veramente speciale.

 

FORLI': KING, IL CAVALLO CIECO, DA' UNA MANO AI RAGAZZI DISABILI

Mercoledì, 19 Dicembre 2012

ARRIVATO NEL 2007 CON USTIONI AGLI OCCHI, HA 10 ANNI CIRCA

 

Gli animali riescono a legarsi agli uomini in modo indissolubile. Succede anche a King, un cavallo cieco di razza araba di 10 anni circa, che nel maneggio-onlus "Raggio di sole" a due passi da Forlì dedica la propria vita a portare un po' di leggerezza ad alcuni ragazzi disabili.
La storia di King, che è anche diventata una favola scritta e illustrata da Sabina Antonelli assieme a Maria Luisa Morici e Aurora Roscini e il soggetto di una mostra di quadri che organizzerà Giuseppe Bertolino con altri artisti, è un caso particolare.
Il cavallo, tra l'altro, è arrivato al maneggio di Forlì cinque anni fa con un grosso problema di vista. "Nella primavera del 2007, lui e altri sette cavalli sono stati colpiti durante una notte da una sostanza ustionante che ha provocato gravi lesioni agli occhi e al corpo", racconta al blog InVisibili del Corriere.it la responsabile del maneggio, Erika Ricci, "non riesco ad immaginare quanto possa aver sofferto. Ma da quel giorno il cavallo ha perso parte della vista". Avrebbe dovuto essere abbattuto, ma i responsabili decidono di provare con tre interventi per salvargli gli occhi. Invano, perché King continua a non vedere.
Un anno e mezzo fa, però, la svolta. King incontra Elisa, una ragazza, oggi maggiorenne, con gravi problemi in famiglia. I due entrano subito in sintonia e tra loro nasce un'amicizia quasi fraterna che un giorno spinge Elisa a provare a cavalcarlo. Il cavallo si fa condurre da lei con fiducia. "King ha un dono", spiega Ricci, "ha la capacità di restituire la fiducia in se stessi a molti giovani che, per le difficoltà della vita, l'hanno persa. Si lascia condurre dai ragazzi che così si sentono importanti, sentono la responsabilità. E il regalo prezioso che il cavallo fa loro è la fiducia piena e incondizionata". King dà una mano a ragazzi con disabilità mentali e disagi sociali importanti, ma è diventato anche un maestro per tante scolaresche

 



Leggi il documento collegato
www.koineonlus.org - Crediti - Hosting su piattaforma Apache - Scrivi al Webmaster